MENU
Finanza per tutti

BANCA D’ITALIA E BCE

MISSIONE E COMPITI

Le sentiamo spesso nominare al tg e le vediamo citate nei principali titoli dei quotidiani: si potrebbe ormai dire che fanno parte della nostra quotidianità. Ma ti sei mai chiesto che ruolo hanno la Banca d'Italia e la Banca Centrale Europea, qual è la loro missione e quali sono le loro funzioni? Te lo spieghiamo noi!

 

LA BANCA D’ITALIA

La Banca d'Italia (o Bankitalia) è la banca centrale della Repubblica Italiana. Costituita nel 1893, ha sede a Roma, a Palazzo Koch, e consta di una rete territoriale di 39 filiali, di cui 20 insediate nei capoluoghi regionali. Dal 2011, dopo Mario Draghi, il governatore dell’istituto è Ignazio Visco.

 

Missione e compiti

La Banca d’Italia è un istituto di diritto pubblico, regolato da norme nazionali ed europee. È parte integrante dell'Eurosistema, che comprende anche le altre banche centrali nazionali dell’Eurozona e la BCE.

Scopo di Bankitalia è mantenere la stabilità dei prezzi nonché l'efficienza del sistema finanziario, in attuazione del principio della tutela del risparmio sancito dall’art. 47 della Costituzione.

La Banca d'Italia è anche l'autorità nazionale competente nell'ambito del Meccanismo di Vigilanza Unico (Single Supervisory Mechanism - SSM) sulle banche. In qualità di autorità nazionale di risoluzione delle crisi, la Banca svolge quindi compiti operativi e d’istruttoria nell'ambito del Meccanismo di Risoluzione Unico europeo delle banche in difficoltà, con l'obiettivo di preservare la stabilità finanziaria dell'area dell'Euro.

Bankitalia svolge anche altre funzioni, ossia:

  • gestisce le proprie riserve valutarie e una quota-parte di quelle della BCE
  • è responsabile della produzione delle banconote in euro e della gestione della circolazione e dell'azione di contrasto alla contraffazione
  • promuove il regolare funzionamento del sistema dei pagamenti attraverso la gestione diretta dei principali circuiti ed esercitando poteri di indirizzo, regolamentazione e controllo propri della funzione di sorveglianza
  • svolge servizi per conto dello Stato in qualità di gestore dei compiti di tesoreria per gli incassi e i pagamenti del settore pubblico, nel comparto del debito pubblico e nell'attività di contrasto dell'usura.

 

LA BANCA CENTRALE EUROPEA

La Banca Centrale Europea (BCE), a differenza della Banca d’Italia, non è una banca centrale nazionale, ma un organo sovranazionale. Istituita nel 1998, assolve le proprie funzioni dal 1° gennaio 1999, quando gli allora 12 membri dell’Unione Europea decisero di adottare l’Euro come moneta unica. Ha sede a Francoforte, in Germania, e l’attuale Presidente è Christine Lagarde.

 

Missione e Compiti

Gestire l’Euro, definire e attuare la politica economica e monetaria dell’UE, mantenere la stabilità dei prezzi per favorire la crescita e l’occupazione: sono questi i compiti principali della BCE, che assolve anche altre funzioni:

  • garantire la sicurezza e la solidità del sistema bancario europeo
  • accertarsi che le istituzioni e i mercati finanziari siano adeguatamente controllati dalle autorità nazionali
  • fissare i tassi di interesse 
  • monitorare le tendenze dei prezzi e valutarne i rischi
  • autorizzare l'emissione di euro in banconote da parte dei paesi dell'Eurozona
  • gestire le riserve di valuta estera dell'area dell’Euro e l'acquisto o la vendita di valute.

La Banca Centrale Europea (BCE), a differenza della Banca d’Italia, non è una banca centrale nazionale, ma un organo sovranazionaleIstituita nel 1998, assolve le proprie funzioni dal 1° gennaio 1999, quando gli allora 12 membri dell’Unione Europea decisero di adottare l’Euro come moneta unica. Ha sede a Francoforte, in Germania, e l’attuale Presidente è Christine Lagarde.

 

Missione e Compiti

Gestire l’Eurodefinire e attuare la politica economica e monetaria dell’UEmantenere la stabilità dei prezzi per favorire la crescita e l’occupazione: sono questi i compiti principali della BCE, che assolve anche altre funzioni, quali:

  • garantire la sicurezza e la solidità del sistema bancario europeo
  • accertarsi che le istituzioni e i mercati finanziari siano adeguatamente controllati dalle autorità nazionali
  • fissare i tassi di interesse 
  • monitorare le tendenze dei prezzi e valutarne i rischi
  • autorizzare l'emissione di euro in banconote da parte dei paesi dell'Eurozona
  • gestire le riserve di valuta estera dell'area dell’Euro e l'acquisto o la vendita di valute.
Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle soluzioni finanziarie per la tua azienda.

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Potrai consultare le nostre Privacy Policy e Cookie Policy aggiornate in qualsiasi momento.