MENU
Case History

FINTECH IN PILLOLE - 1

LENDING

Dopo una breve panoramica sul mondo FinTech, è giunto il momento di conoscere uno a uno i membri di questo settore innovativo che sta cambiando il way of working del campo finanziario.

Oggi analizzeremo il segmento Lending, che nel nostro Paese rappresenta circa il 9% del totale di società censite dall’Osservatorio FinTech Italia e il 14% del campione di Aziende Financial Pure.

Il fatturato del FinTech Lending è in forte crescita (+29% rispetto al 2016), pari a € 14.123.285, di cui il 75% derivante da quello delle Fintech Scale Up, ossia quelle realtà di settore che registrano un fatturato superiore a € 1 Mln.

In generale, le Fintech Lending sono ascrivibili a sei differenti sotto-settori, ossia:

  • Credit Scoring, come Modefinance e Leanus, che forniscono strumenti o rating per la valutazione del merito creditizio o del rating di altre società
  • Circuiti e infrastrutture abilitatrici, ovvero realtà Fintech che creano e gestiscono un ecosistema o un circuito grazie al quale le banche possono entrare in contatto con altri soggetti, B2B o B2C (es. Sardex e Kubique)
  • Business Lending, come October e BorsadelCredito.it, piattaforme che raccolgono denaro online dai borrower, individuali o istituzionali, per prestarlo alle imprese iscritte alla piattaforma, dopo uno scrutinio del loro business e del loro merito creditizio
  • Consumer Lending, ossia piattaforme che funzionano come le Business Lending, ma la cui unica differenza è data dai destinatari del prestito, che sono i singoli individui le cui richieste di credito sono finalizzate alla realizzazione di progetti personali (es. Soisy e Younited Credit)
  • Invoice Financing, come Credimi e Workinvoice, che offrono piattaforme per la gestione di crediti commerciali/anticipo fatture
  • Marketplace-Comparatori, che si pongono come soggetti intermedi che possono avere relazioni dirette con alcune società di servizi finanziari e proporre i loro prodotti ai clienti (es. QuintoSubito e MutuiOnline).

 

Considerando inoltre la tipologia di relazione possibile tra Fintech e banche, è possibile classificare questi sotto-settori in tre diversi gruppi:

  1. Enabler, ossia Fintech che operano in sinergia con il settore finanziario, fornendogli insight o strumenti utili all’attività bancaria tradizionale (Credit Scoring e Circuiti e infrastrutture abilitatrici)
  2. Competitor, ovvero Fintech che si occupano di segmenti della catena del valore già presidiati da istituti bancari (Business Lending, Consumer Lending, Invoice Financing)
  3. Intermediari, ossia società intermediarie che non si pongono direttamente né come Enabler né come Competitor, ma come soggetti intermedi che possono avere relazioni dirette con alcune società di servizi finanziari e proporre i loro prodotti ai clienti (Marketplace e Comparatori).

In Italia, delle 28 FinTech attive nel segmento Lending, quasi un terzo lavora nell’ambito dell’Invoice Financing, per un totale di fatture anticipate di € 612,2 milioni, mentre il segmento Business risulta essere il meno sviluppato, pur presentando importanti trend di crescita; in questo caso, il totale complessivo erogato è pari a circa € 57 milioni, di cui quasi € 42 milioni relativo agli ultimi 12 mesi.

Italfinance ha stretto importanti partnership con alcune di queste piattaforme, chiudendo nell’ultimo anno operazioni interessanti: stiamo parlando di October (ex Lendix) e di Workinvoice. Il futuro è in mano alla tecnologia, quindi il nostro augurio di poter fare sempre più affidamento su questi strumenti che, sostituendo i tradizionali istituti bancari, offrono gli stessi servizi in tempi più brevi e in modo efficiente.

CATEGORIA: Factoring
Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle soluzioni finanziarie per la tua azienda.

Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Potrai consultare le nostre Privacy Policy e Cookie Policy aggiornate in qualsiasi momento.