MENU
Case History

ITALFINANCE GROUP – LEGGE DI BILANCIO 2019

LEGGE DI BILANCIO 2019 PER IL CREDITO ALLE IMPRESE

DI COSA SI TRATTA?

Entro il 20 ottobre di ogni anno il governo deve presentare la legge di bilancio, che deve essere fatta entro il 15 ottobre. Da questa manovra dipendono i conti pubblici dell’Italia per l’anno successivo e gli obiettivi dei successivi 3 anni.

La legge di bilancio 2019 ha ricevuto il via libera definitivo della Camera in terza lettura a poche ore dall’inizio del nuovo anno, il 30 dicembre.

Di seguito in sintesi i temi della  Legge di Bilancio 2019 per il Credito agevolato alle imprese:

  1. Proroga dell’iper ammortamento 
  2. Credito d’imposta ricerca e sviluppo
  3. Credito d’imposta riciclaggio plastica
  4. Bonus Formazione 4.0 
  5. Rifinanziamento Sabatini ter 
  6. Bonus pubblicità

 

1) PROROGA DELL'IPERAMMORTAMENTO

È confermata la proroga dell’iper ammortamento, a favore delle imprese che effettuano investimenti in beni nuovi di tipo “Industria 4.0”:

- entro il 31.12.2019;
ovvero
- entro il 31.12.2020 a condizione che entro il 31.12.2019 il relativo ordine sia accettato dal venditore e sia effettuato il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

 La maggiorazione ora spettante risulta differenziata a seconda del costo di acquisizione degli investimenti, secondo la seguente tabella:

Investimenti Maggiorazione
Fino a € 2,5 milion 170%
Da € 2,5 milioni a € 10 milioni  100%
Da € 10 milioni a € 20 milioni 50%
Oltre 20 milioni ---

È altresì confermata la proroga, per i soggetti che effettuano nel suddetto periodo investimenti in beni immateriali strumentali (Tabella B, Finanziaria 2017), del maxi ammortamento, ossia dell’incremento del costo di acquisizione del 40%.


La Finanziaria 2019 non prevede la proroga del maxi ammortamento ossia della maggiorazione, a favore delle imprese / lavoratori autonomi, del costo di acquisizione dei beni strumentali nuovi (che pertanto risulta applicabile agli investimenti effettuati fino al 31.12.2018 ovvero 30.6.2019 a condizione che entro il 31.12.2018 sia accettato il relativo ordine e pagati acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione).

2) CREDITO D'IMPOSTA RICERCA E SVILUPPO

Viene rivista la disciplina del credito d’imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo:

1. si rideterminano le intensità del beneficio in ragione della tipologia delle spese ammissibili;

2. si include tra le spese ammissibili il costo dei materiali necessari per lo svolgimento delle attività di laboratorio o per la realizzazione dei prototipi o degli impianti pilota di ricerca e sviluppo sperimentale.

Più nel dettaglio, viene reintrodotta una differenziazione del beneficio in ragione della tipologia di spese ammissibili. In particolare, la percentuale del 50% attualmente applicabile su tutta l’eccedenza agevolabile (e cioè sull’eccedenza delle spese ammissibili rispetto alla media del triennio 2012-2014) viene mantenuta solo per le spese del personale dipendente e solo per i contratti stipulati con Università, enti e organismi di ricerca nonché con startup e PMI innovative indipendenti. I contratti di consulenza con lavoratori autonomi o con società terze, diverse dalle precedenti, vengono invece agevolati al 25%.

Molto importante è invece che finalmente vengono ricomprese tra le spese agevolabili anche i costi sostenuti per l’acquisto di materiali, forniture e altri prodotti analoghi direttamente impiegati nelle attività di ricerca e sviluppo, anche per la realizzazione di prototipi o impianti pilota relativi alle fasi della ricerca industriale e dello sviluppo sperimentale; Tali spese vengono agevolate al 25%.

Al contempo, viene ridotto da 20 a 10 milioni di euro l’importo massimo del credito d’imposta spettante per ciascun periodo d’imposta.

3)CREDITO D'IMPOSTA RICICLAGGIO PLASTICA

Al fine di incrementare il riciclaggio delle materie plastiche miste e degli scarti non pericolosi dei processi di produzione industriale e della lavorazione di selezione e recupero dei rifiuti solidi urbani, nonché per ridurre l’impatto ambientale degli imballaggi e il livello di rifiuti non riciclabili derivanti da materiali da imballaggio, a tutte le imprese che acquistano prodotti realizzati con materiali provenienti da raccolta differenziata degli imballaggi in plastica o che acquistano imballaggi biodegradabili e compostabili o derivanti dalla raccolta differenziata della carta e dell’alluminio è riconosciuto un credito d’imposta del 36% delle spese sostenute e documentate per i predetti acquisti.
Il credito è riconosciuto nel limite massimo annuale di 20.000 euro per ciascun beneficiario e nel limite di 1 milione di euro annui negli anni 2020 e 2021.

Il credito d’imposta:
- va indicato in dichiarazione dei redditi e va utilizzato in compensazione (non soggiace ai limiti di compensazione annui di 250.000 e 700.000 euro);
- non concorre ai fini IRAP;
- è utilizzabile a decorrere dal 1° gennaio del periodo d’imposta successivo a quello in cui sono stati effettuati gli acquisti.

4) BONUS FORMAZIONE 4.0

Viene prorogato al 2019 il bonus “Formazione 4.0”, che concede un credito d’imposta sui costi di formazione del personale su tematiche Industria 4.0.
È confermato il limite massimo agevolabile di € 300.000 per ciascun beneficiario (per le grandi imprese il limite è ridotto a € 200.000).
La misura dell’agevolazione è differenziata a seconda della dimensione dell’impresa, come di seguito.

TIPO IMPRESA MISURA DELL'AGEVOLAZIONE
Piccola Impresa 50%
Media Impresa 40%
Grande Impresa 30%

 

5) RIFINANZIAMENTO SABATINI TER

Per incentivare l’acquisto di beni strumentali sono stati stanziati altri € 480.000.000 per gli investimenti effettuati nel 2019 e anni successivi, fino all’esaurimento dei fondi.
 

6) BONUS PUBBLICITA'

Per il calcolo dell’agevolazione, è introdotto l’obbligo di rispetto dei requisiti stabiliti per gli aiuti “de minimis”.


Per maggiori informazioni e parlare con un nostro esperto contattaci !
 

CATEGORIA: Finanza agevolata

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.